Verso la Gigabit Society

Si è recentemente tenuta la prima riunione del Comitato interministeriale per la transizione digitale. La nuova strategia italiana “Verso la Gigabit Society” è stata finalmente approvata.  

Connettività nelle Aree Bianche, Italia a 1 Giga e Italia 5G entro 2026

Gli obiettivi contenuti nella strategia sono molteplici

Primo fra tutti, con lo scopo di raggiungere gli obiettivi di copertura, andrà completato il piano Aree BianchePoi, si proseguirà con il piano Italia a 1 Giga che entro il 2026 doterà il Paese di connettività in banda ultra larga. 

Poi, si attuerà anche il piano Italia 5G con lo scopo di favorire lo sviluppo della connessione di ultima generazione anche nelle cosiddette aree a fallimento di mercato. A questo proposito si è previsto uno stanziamento di 2,02 miliardi di euro. 

 

Strettamente collegati sono i piani Scuola e Sanità Connessa, che porteranno la connettività in fibra ottica a 1 Gbps anche in queste strutture.

Per quanto riguarda le scuole, si tratta di un intervento già avviato, finalizzato a includere i restanti 900 edifici mancanti. Invece, facendo riferimento al piano sanità, verranno coinvolte circa 12.280 strutture sanitarie in tutto il Paese.

Infine, sono stati oggetto della riunione anche il piano Isole Minori e il Voucher a sostegno della domanda di connettività. Nel primo caso è previsto un investimento di 60,5 che porterà alla copertura delle Isole entro il 2023. Invece, il voucher contente il proseguimento della Fase I autorizzata dalla Commissione europea. 

Si prevede che tutti i progetti presenti nella strategia vengano terminati entro il 2026, soprattutto grazie ad una semplificazione della burocrazia legata alla gestione dei bandi.